Roma, tifosi furiosi con Maresca: “Arbitraggio scandaloso”. E l’Olimpico lo applaude

Roma, tifosi furiosi con Maresca: “Arbitraggio scandaloso”. E l’Olimpico lo applaude

ROMA - “Un arbitraggio vergognoso, adesso la società deve intervenire pubblicamente”. I TIFOSI DELLA ROMA SONO INFEROCITI PER LE DECISIONI PRESE DA MARESCA IN ROMA-MILAN. Già nel primo tempo un Mourinho scatenato in panchina era sceso negli spogliatoi ancor prima dell’intervallo, poi NEL SECONDO TEMPO DOPO L’AMMONIZIONE DATA A MANCINI LO SPECIAL ONE SI È INFEROCITO PORTANDOSI LA MANO SUL PETTO e facendo il movimento ad estrarre il cartellino: “Ogni fallo ne tira fuori uno”, la mimica del portoghese. L’OLIMPICO ASSORDANTE poi prima per il gol di Ibrahimovic prima convalidato e poi annullato per fuorigioco, ma soprattutto per il calcio di rigore per il presunto fallo di Ibanez sullo svedese. Poi nei minuti di recupero, con il risultato sul 2-1, il contatto molto dubbio tra Kjaer e Pellegrini, con il danese che non prende il pallone ma soltanto il polpaccio del capitano giallorosso. 

“L’ennesimo scandalo contro la Roma, gli arbitri fischiano sempre contro la Roma”, si legge SUI SOCIAL DAI TIFOSI GIALLOROSSI. “Torti arbitrali in ogni partita, anche contro il Milan decisioni folli prese dall’arbitro che ha solo incattivito la partita e l’ha spezzettata”, “Non è possibile che ogni fallo è un cartellino giallo, non è possibile far arrabbiare sempre così la Roma. Sembra fatto volutamente per innervosire i giocatori in campo”. Insomma, IL SENTIMENTO DELLA MAGGIORANZA DEI TIFOSI È DI UN NUOVO TORTO SUBITO. “Adesso basta, la società deve intervenire pubblicamente. Ci siamo stancati, è tempo che qualcuno lo dica davanti alle telecamere”. 

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/roma/2021/10/31-86730224/roma_tifosi_furiosi_con_maresca_arbitraggio_scandaloso_e_l_olimpico_lo_applaude/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: