Juve-Napoli e Roma: la decisione sui ricorsi è slittata!

Juve-Napoli e Roma: la decisione sui ricorsi è slittata!

ROMA - ROMA E NAPOLI dovranno ASPETTARE ancora qualche ora, la sentenza dei rispettivi ricorsi non uscirà questa sera. Nel pomeriggio hanno avuto luogo i DUE DIBATTIMENTI riguardo i ricorsi presentati dai club. La ROMA vuole RIPRENDERSI il PUNTO PERSO a tavolino nella prima giornata di campionato contro il VERONA per il mancato inserimento di Amadou DIAWARA nella lista Under 23. Da remoto l’avvocato Antonio CONTE e il Ceo Guido FIENGA hanno esposto il dettagliato dossier per ribadire che in Verona-Roma sì c’è stato un ERRORE grossolano, ma SENZA DOLO visto che Diawara avrebbe potuto giocare utilizzando uno dei QUATTRO SLOT LIBERI nella lista principale.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA ROMA

Sempre nel POMERIGGIO è stato discusso il RICORSO presentato dal NAPOLI contro la sentenza del Giudice sportivo che ha punito il club azzurro con IL KO A TAVOLINO più un PUNTO DI PENALIZZAZIONE per non essersi presentato all’Allianz Stadium per la sfida con la JUVENTUS. Entrambi i CLUB DOVRANNO PERÒ ASPETTARE, la sentenza arriverà infatti nei prossimi giorni, probabilmente DOMANI. 

TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI

QUESTO IL COMUNICATO DELLA FIGC: “Sono terminati i dibattimenti dei ricorsi presentati alla Corte Sportiva d’Appello Nazionale da Napoli e Roma. Il ricorso del Napoli è in merito alla perdita della gara per 0-3 e la penalizzazione di un punto in classifica in ordine alla mancata disputa della sfida con la Juventus dello scorso 4 ottobre, mentre il reclamo della società giallorossa riguarda la sconfitta per 0-3 comminata dal Giudice Sportivo per il match con l’Hellas Verona disputato lo scorso 19 settembre. I due collegi giudicanti, presieduti rispettivamente da Piero Sandulli e Lorenzo Attolico, sono riuniti in Camera di Consiglio e gli esiti saranno resi noti al termine dei lavori”.

MATTIA GRASSANI, legale del Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, sul caso Juve-Napoli e il caos del 3-0 a tavolino, spiegando la posizione del club azzurro: “Un dibattimento assolutamente soddisfacente. Abbiamo spiegato la centralità del ruolo delle Asl e di come in nessuno dei precedenti si è risolto con un 3-0 a tavolino. È stata una discussione lunghissima. Il Napoli ha subito un’iniqua sanzione rispetto agli altri precedenti ad uguali condizioni. Il giudice Sandulli non deciderà stasera. L’esito verrà comunicato con le motivazioni quindi presumibilmente tra qualche giorno. Il Napoli in questa vicenda è la parte offesa. Il club ha solo obbedito ad un’autorità superiore. Questa la parte centrale dell’intervento del presidente De Laurentiis. La salute pubblica è più importante del sistema calcio. Dal 4 ottobre Juve-Napoli è stato il caso pilota, solo il club azzurro ha pagato. Sanzione inaccettabile ed affittiva. 24 partite di calcio professionistiche sono state rinviate per analoghe situazioni. Per noi la Lega ha sbagliato ed il giudice sportivo è andato dietro. Intervento di De Laurentiis? Ha aperto le schermaglie in quanto era il proprietario del club, poi il sottoscritto è intervenuto per la difesa tecnica. L’intervento del presidente ha toccato valori e temi come quello della giustizia sportiva, il valore delle contendenti che deve determinare un risultato e non un provvedimento iniquo. L’appello, secondo noi, ha buona ragione di concludersi positivamente per il Napoli, anche per ristabilire la regolarità”.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/roma/2020/11/09-76041330/terminati_i_ricorsi_di_roma_e_napoli_la_decisione_nei_prossimi_giorni/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: