Candela e gli auguri a Verdone: “Ora ridammi l'accappatoio“

Candela e gli auguri a Verdone: “Ora ridammi l'accappatoio“

ROMA - Ieri 17 novembre è stato il compleano di Carlo VERDONE che ha compiuto 70 anni. L’attore, grazie alle sue interpretazioni e film, è entrato di diritto nei cuori di molte generazioni che ieri si sono fermate per festeggiarlo. Gli auguri, però, non si sono fermati a e qualcuno li ha inviati anche in ritardo come Vincent CANDELA. L’ex difensore della ROMA dal ‘97 al 2005 ha pubblicato sul suo profilo Instagram una foto insieme all’attore con tanto di “Quanto sei bella Roma” di VENDITTI in sottofondo. Il francese ha colto l’occasione anche per ricordare un simpatico aneddoto accaduto durante i festeggiamenti per la vittoria dello scudetto del 2001.

L’ACCAPPATOIO

“Auguri grandissimo Carlo. Grazie di tutto, però ora rivoglio il mio accappatoio”. Sono queste le parole di Vincent che ha scherzato con l’attore ricordando quanto successo negli spogliatoi dell’Olimpico dopo la vittoria con il PARMA per 3-1 grazie alle reti di TOTTI, MONTELLA e BATISTUT. che portò al terzo titolo giallorosso. Nella foto successiva, infatti, si possono leggere le parole di Verdone che ricorda l’accaduto. Durante i festeggiamenti e il caos Carlo entrò nello spogliatoio per salutare la squadra, ma nessuno fece caso a lui. L’attore allora colse la palla al balzo e disse di rubare un asciugamano o accappatoio al figlio, che prese proprio quello di Candela come ricordo della magica giornata. Un simpatico aneddoto che, come ha detto l’attore stesso, sembra uscito da una commedia all’italiana.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/roma/2020/11/18-76424771/candela_e_gli_auguri_a_verdone_ora_ridammi_l_accappatoio_/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: