Barcellona, parla Bartomeu: «Dybala, che giocatore!»

Barcellona, parla Bartomeu: «Dybala, che giocatore!»

GINEVRA - Aspettando la sfida del Camp Nou di martedì prossimo, Barcellona-Juventus è cominciata a Ginevra, nell'hotel affacciato sul lago che ha ospitato la due giorni del congresso Eca. Andrea Agnelli, nuovo presidente dell'associazione dei club europei, si è preso la scena e pure i complimenti del presidente blaugrana Josep Maria Bartomeu: «Sono molto contento per Andrea Agnelli». Bartomeu ha salutato anche Beppe Marotta con un classico "ci si vede presto". Già, manca meno di una settimana al big match inaugurale del girone di Champions tra i campioni d'Italia e i catalani di Messi. Per il Barcellona, dopo l'addio di Neymar e un mercato che non ha soddisfatto i tifosi, sono giorni duri, sicuramente i più burrascosi degli ultimi anni. Tanto che da più parti, non solo in Italia, la Juventus viene data per favorita. Un sentimento che non sembra scalfire le certezze e l'ottimismo di Bartomeu: «Juventus favorita al Camp Nou? In queste partite - spiega il massimo dirigente dei catalani - non c'è una favorita. Siamo molto soddisfatti della nostra squadra, ma al contempo rispettiamo molto la Juventus che è arrivata in finale pure lo scorso anno». Sentimento sincero, del resto nell'ultima edizione della Champions il Barcellona di Messi, Neymar e Suarez fu eliminato ai quarti da Buffon e compagni. La sconfitta dello Stadium sembrava il punto più basso dei blaugrana, ma in realtà nei mesi successivi (dall'addio di Neymar in poi) la pioggia primaverile si è trasformata in bufera.

TANTA JOYA - I problemi del Barcellona sono iniziati con la doppietta di Paulo Dybala e dalle parti del Camp Nou hanno pensato più volte nei mesi scorsi di portare l'argentino a Barcellona. Martedì la Joya sarà in Catalogna, ma di diverso rispetto al passato avrà soltanto il numero 10 sulle spalle: «Mi chiedete come guarderò Dybala? E' un bel giocatore - sottolinea Bartomeu - ma ripeto, noi siamo soddisfatti della squadra che abbiamo allestito. E poi Dybala è un giocatore della Juventus e noi abbiamo grande rispetto per i bianconeri e per il loro presidente Andrea Agnelli». Un gesto di fairplay in perfetto stile Eca, ma il fatto che i blaugrana la prossima estate ci riproveranno per Dybala è un segreto di Pulcinella.