Calciomercato Lazio, l'agente Calenda: «Quante menzogne su Keita»

Calciomercato Lazio, l'agente Calenda: «Quante menzogne su Keita»

ROMA- Tramite il proprio profilo Twitter, Roberto Calenda, procuratore di Keita Balde, ha esternato il proprio punto di vista sulla vicenda relativa al proprio assistito. Calenda ha voluto raccogliere tutte quelle che a suo avviso sarebbero state le "menzogne " relative al suo assistito: "Terminato il calciomercato, ecco le 5 menzogne colossali lette o ascoltate in questi mesi", scrive Calenda, che poi segnala così la prima: "1) Keita ha già l’accordo con la Juventus e rifiuta tutte le altre destinazioni. Verità: Keita per motivi professionali non accetta proposte dall’Italia e sceglie il Monaco“. Calenda prosegue così: "2) Calenda vuole portare via Keita a parametro zero per prendere una commissione più alta. Verità: noi siamo per la correttezza e la professionalità, abbiamo deciso di non usare l'art. 17, di non andare a scadenza e di riconoscere il lavoro di tutti con una soluzione ideale sotto ogni punto di vista". Questo, poi, il terzo punto: "3) Lotito vuole fare causa per estorsione. Verità: dopo 2 anni di lavoro, noi abbiamo portato a Lotito una delle più grandi plusvalenze della storia della S.S. Lazio".