Schick si presenta: 'Roma top club come la Juve'. Monchi: 'Sulle cessioni...'

In conferenza stampa, la Roma presenta il suo ultimo acquisto, l'attaccante ceco Patrick Schick.

PRONTO A GIOCARE - "Se sono pronto a giocare? Si, sono pronto per giocare. Venerdì sarà la prima partita con la maglia della Roma. Non vedo l’ora di indossarla, come non vedo l’ora di avere i primi contatti con i tifosi della Roma dopo quello dell’aeroporto".

ROMA COME LA JUVE - "Sapete quello che è successo con la Juventus e non voglio parlarne, è il calcio. Non sono deluso, anzi sono contento di essere qui oggi. Non ho rilasciato interviste dove esprimevo preferenze sul mio futuro, mai espresso gradimenti o preferenze. Non ci sono differenze tra Roma e Juventus, sono due top club, come lo è anche l’Inter. La Roma è una squadra in cui ho sempre nutrito grande simpatia e mi piace il modo di gioco". 

IL PIU' CARO - "Sono l'acquisto più caro della storia della Roma? Sì lo so. So che la Roma arriva da un secondo posto e so che questo team ha grandi ambizioni. Spero che la prossima stagione possiamo fare grandi cose". 

In conferenza stampa, insieme a Schick, era presente il ds giallorossi, MONCHI.

MONCHI: 'MERCATO IN ENTRATA CHIUSO' - "Siamo qui l’ultima presentazione di un giocatore in questo mercato, non i saranno altri acquisti così già vi rispondo a questo tipo di domanda. Faccio il ds da tanti anni, la maggior parte a Siviglia, questa è una delle operazioni che mi lascia più soddisfatto, contento e orgoglioso. Prima di tutto per aver portato a Roma un giocatore magnifico, poi per il sostegno della società per questo acquisto e per la volontà del calciatore di voler venire a giocare qui con noi". 

MERCATO IN USCITA - "Ci sono situazioni differenti: in questo momento il lavoro più difficile ed intenso è per la cessione di Vainquer e Gyomber, perché con Tumminello stiamo studiando con tranquillità la decisione, può restare tranquillamente qui perché piace al mister oppure se troveremo una soluzione di mercato che ci aggrada per farlo crescere la valuteremo perché è un patrimonio della società. Per Castan è differente, se non c’è una squadra che ci soddisfa può restare qui tranquillamente".

DA MAHREZ E SCHICK - "Il mancato arrivo di Mahrez? E’ una risposta semplice: non puoi comprare qualcosa da qualcuno che non vuole vendere. Si arriva ad un punto in cui si smettono e si interrompono le negoziazioni. Vi svelo un piccolo segreto, che Patrik sa: il primo viaggio fuori Roma, a Milano per fare un’affare come ds della Roma fu per contrattare Schick, questo risale a due mesi fa. Questo significa che per me è sempre stata un’ossessione, è anche vero che in quel momento per circostanze estranee alla Roma, la Juve era la prima opzione per Patrik. Ma il primo tentativo di trattative è stato nei suoi confronti. Non voglio entrare nel merito della questione tattica, perché il mio obbligo è dare miglior calciatori possibile all’allenatore, lì finisce il mio compito ed inizia quello dell’allenatore. Abbiamo Defrel, Under, Schick, Dzeko ed altri ed abbiamo l’allenatore migliore possibile per schierare al meglio tutti i nostri attaccanti".