Roma-Genoa 3-2 - Le pagelle del match

Roma-Genoa 3-2 - Le pagelle del match
Szczesny 5.5: può fare poco in occasione del primo gol ma subito dopo regala un'uscita da brividi, senza conseguenze. Non impeccabile nemmeno sul gol del 2-2.Rüdiger 6: dalla sua parte il Genoa crossa spesso e volentieri, così come in occasione del gol del 2-2.Manolas 6.5: nel primo tempo deve risolvere un paio di situazioni molto complicate. Dà la scossa poco prima del gol del momentaneo 2-1. Sbanda meno degli altri.Fazio 5.5: si addormenta e fa segnare Pellegri. Non riesce a far nulla sul secondo gol ma non è stata certamente la sua gara migliore.Emerson sv: si fa male quasi subito mettendo male la gamba. Sfortunatissimo. Dal 17'pt Mario Rui 5.5: si fa spesso infilare dalla sua fascia di competenza. Anche per lui potrebbe essere stata l'ultima partita.De Rossi 7: ha la palla giusta al momento giusto. Una palla che pesa tantissimo, che vale ancora di più. Una palla da svariate decine di milioni. La tira come ha sempre fatto, come ha sempre vissuto, di forza e senza troppi calcoli. Caricando a mille e lanciandosi poi abbracciare dalla sua Curva.Strootman 7.5: finché non entra Totti, indossa lui la maglia numero dieci e inventa assist al millimetro per i suoi compagni.Salah 6: non trova il guizzo giusto ed è lui a lasciare il campo, per l'ultima volta, a Francesco Totti. Dal 9'st Totti 6.5: se Gentiletti non si fosse buttato in spaccata, chissà, forse sarebbe stato lui a segnare il gol decisivo. Quando entra in campo si ha l'impressione che la storia si fermi. Tutto è sospeso e consegnato alla leggenda.Nainggolan 6: lotta per tutto il campo, cerca la conclusione ma senza fortuna.El Shaarawy 5.5: ha diversi palloni interessanti ma non riesce a concretizzare. Dal 24'st Perotti 7 : segna un gol da circa 50 milioni. Punto.Dzeko 7: si divora molti gol ma ne segna uno fondamentale, di pancia. Suo l'assist per Perotti. Dà tutto quello che ha e alla fine abbraccia Spalletti.Spalletti 6.5: si prende i fischi dell'Olimpico e vive la partita con tensione. Al 99% è stata anche la sua ultima partita e non vuole lasciare con la Roma terza. Dopo il gol di Perotti va anche lui ad abbracciare i giocatori sotto la Sud.