Perotti: "Non è normale prendere tre pali e non dare quel rigore. Siamo sulla strada giusta: dobbiamo...

Perotti: "Non è normale prendere tre pali e non dare quel rigore. Siamo sulla strada giusta: dobbiamo continuare a lavorare"
Perotti a Premium Sport"Abbiamo preso tre pali e un rigore non dato... loro hanno Icardi che è fortissimo e ha messo dentro i palloni. Siamo arrabbiati, non è normale prendere tre pali, giocare bene e quel rigore non dato. La partita si poteva chiudere, poi comunque abbiamo giocato contro l'Inter, non siamo stati fortunati nel raddoppiare e abbiamo perso. Ora dobbiamo lavorare nella sosta. Il VAR? Genoa-Juventus è stato un match dove è stata usata, io pensavo che l'arbitro guardasse o comunque che venisse aiutato dagli assistenti, è rigore netto ma ci sta l'errore, magari non è solo il problema della tecnologia... Credo che l'arbitro non sia andato a vedere perché gli abbiano detto che non ci fosse nulla".Perotti a Roma TV“Un commento sulla partita? Non abbiamo avuto la fortuna con i tre pali. Non è stato fischiato un rigore netto. Di più non si può fare. L’Inter l’ha buttata dentro e ha vinto. Il VAR sul fallo di Skriniar? Posso capire che l’arbitro non possa vedere ma glia altri che regolano il VAR non so. Penso che tutti devono migliorare. La buona prestazione di oggi? Questo è il calcio, a volte si vince con un tiro e altre, come oggi, si è pericolosi ma non si vince. Questo è il bello del calcio. Dobbiamo migliorare in tante cose anche se abbiamo affrontato una squadra forte. Qualche problema in fase difensiva? Sì, è vero. Però se quel palo fosse stato un gol adesso staremmo parlando di altro. Dobbiamo tutti migliorare: qui si vince e si perde tutti insieme. Oggi abbiamo fatto meglio di Bergamo ma non è stato sufficiente. Durante la sosta bisognerà lavorare. Manca ancora tanto. I passi in avanti dal punto di vista del gioco? Sono sicuro che se giocheremo sempre così non perderemo tante partite. Alla fine le partite così le si vince di solito. Oggi era importante vincere e brucia non esserci riusciti. In una settimana siamo migliorati e questo secondo me è il cammino giusto”.Perotti a Sky SportPreoccupati dal cedimento finale? Penso che se fosse entrato uno dei tre pali o ci avessero dato il rigore la partita sarebbe finita 2-0. Loro sono comunque l'Inter, giocano bene e hanno giocatori forti. Noi non siamo stati fortunati. Mi aspettavo l'intervento del VAR, tu no? Che poi non è neanche calcio d'angolo perché la mando io fuori, lui non la prende. È un peccato, però ci sta. Penso che siamo migliorati tanti dall'Atalanta. I movimenti andranno meglio dopo più partite, non è mai facile cambiare totalmente tipo di gioco, soprattutto per me che mi è sempre piaciuto giocare aperto. Però devo fare il mio lavoro, mi trovo più vicino alla porta quindi sarà meglio per me e la squadra. Roma meno forte? Io sto sempre nella squadra più forte del mondo, quindi ho sempre compagni e allenatori più forti. Noi siamo una squadra che lotterà fino alla fine. Il calcio però è così, a Bergamo abbiamo fatto una partita normale con un tiro e abbiamo vinto, oggi tre pali e abbiamo perso. Icardi per l'Argentina? Per me è un giocatore giustissimo per la nazionale, il 9 che manca. Dentro l'area si muove bene, dentro l'area è cattivo e fa gol. Lontano da Higuain? È giovane, ha tempo, però non è un caso che sia capitano dell'Inter da più di due anni. Nonostante lo scorso hanno è comunque andato in doppia cifra, è fortissimo”.Perotti in zona mista"Quando prendi tre pali e il pallone non entra, e in più non ti fischiano un rigore e poi ti pareggiano, è normale che ti scatti qualcosa nella testa. Dobbiamo migliorare, l'Inter è stata più cattiva, ha fatto gol, ma noi siamo stati anche sfortunati sui pali. Giocando così penso comunque che perderemo pochi punti. Abbiamo fatto un passo in avanti rispetto all'Atalanta, oggi abbiamo giocato anche meglio ma abbiamo perso, a volte il calcio non è solo nella prestazione. Fisicamente stiamo bene, abbiamo palleggiato meglio e giocato contro una squadra forte. Il rigore? C'era, ma l'arbitro ha detto che era rimessa. Lo abbiamo visto tutti, c'era, non possiamo farci nulla. Siamo tutti arrabbiati e dispiaciuti, non meritavamo di perdere, abbiamo fatto un buon primo tempo e 15 minuti di grande livello".Perotti alla Rai“Spero che qualcuno esca e dica perché non ha dato il rigore. Io già in campo sapevo che c’era rigore, poi ha dato l’angolo ma il pallone l’avevo toccato io. Non capisco perché quelli che guardano il monitor non l’abbiano visto. Fiducia nel VAR? Dopo Genoa-Juventus sì, adesso ti dico di no, perché non mi è stato fischiato un rigore netto. Fanno rabbia i 3 pali e i 3 gol: se avessimo segnato, la partita sarebbe cambiata, e prendere 3 gol in pochi minuti non è da noi, ma rispetto all’Atalanta siamo migliorati”.